Stepchild adoption ancora una volta sul ring

La stepchilp adoption ancora una volta sul ring, ma questa volta il ring è quello dell’omonima trasmissione su Video Regione.

Già sulla strada di Ragusa, poco prima di arrivare nello studio televisivo per la diretta, pensavo tra me e me che sarebbe stato un dibattito piuttosto caldo visto il tema! Pensavo, inoltre, che uno psicologo non poteva esprimere solo la propria opinione, ma doveva avere piuttosto il compito di essere un osservatore del fenomeno nelle sue diverse e complesse sfaccettatture.

Riflettere il gioco dei colori che la stepchild adoption rimanda proprio come un caleidoscopio.

Cosa può venir fuori se ci si scontra su posizioni diametralmente opposte sulla stepchild adoption come quelle tra Paolo Patanè, attivista LGTB, e Don Mario Martorina?I toni, per quanto rispettosi, sono davvero accesi soprattutto quando si parla di tutelare i diritti di tutti e, soprattutto, di minori che non hanno chiesto di venire al mondo.

Beh le loro posizioni non potevano che essere contrarie e la mia, in quanto psicologo, quale poteva essere?

Non vi nascondo che si tratta di un tema molto delicato, nel quale, a volte, la realtà supera di gra lunga la fantasia più sfrenata. Un tema che non è mai semplicemente bianco o nero. La stepchild adoption ha a che fare con sfumature colorate di vite di bambini e storie complesse di genitorialità che rimandano, non soltanto ad una singola famiglia ma all’intera umanitàe ai cambiamenti psicologici inevitabili che ne derivano.

Minacce velate di pratiche inconcepibili (permettetemi il gioco di parole!) come l’utero in affitto o la cogenitorialità che ci pongono riflessioni profonde.

Simboli ancestrali come la figura del padre e della madre che vengono messi in discussione da una realtà in cui non c’è una chiara e netta divisione tra queste due figure genitoriali.

La mia riflessione, che rimando, ai due avversari sul ring è “la genitorialità è un bisogno, un profondo desiderio, ma non è un diritto”.

Se vi interessa il tema…non vi resta che guardare la trasmissione!