Ecco perchè il tuo rimuginare ti fa male!

Rimuginare mi fa venire in mente una grossa mucca che sta lì a masticare il suo pasto che non vuole mandar giù.

Un animale immobile che fissa nel vuoto mentre fa un’azione ripetitiva. In effetti, quando siamo preda del nostro rimuginare è come se venissimo letteralmente catturari da un pensiero o una catena di pensieri su una nostra preoccupazione.

E’ un processo di pensiero consapevole che si attiva quando percepiamo una minaccia ipotetica sul futuro.

E’ come se in modo automatico ed intrusivo si inserisse un pensiero del tipo “E se succede che…?” e, tanto per fare degli esempi, ciò può riguardare:

-la nostra salute “ e se mi sentissi male?

-le nostre relazioni “e se mi sta tradendo?

-le nostre capacità “e se non fossi capace?“, “e se mi perdessi in quella città che non conosco?“.

Il rimuginare in maniera eccessiva ha un costo non indifferente: diversi studi evidenziano come unamaggiore tensione muscolare, insonnia, mal di testa, irritabilità, irriquietezza, dolore cronico ed anche danni alle coronarie nelle persone anziane.

Ciò avviene perchè il rimuginare mantiene uno stato di allerta continuo con un carico di ansia non indifferente.

Come sempre il criterio, per differenziare un rimuginio “normale” da un rimunginare patologico è la quantità.

Se quando arriva un pensiero di una preoccupazione così intrusivo e riusciamo a non occuparcene e farci invadere da questa minaccia poichè siamo convinti, che qualora si verifichi la cosa temuta saremo in grado di affrontarla e di fronteggiare gli imprevisti, allora si tratta di un rimuginio “ok”.

Ma se crediamo:

– di non poter smettere di rimuginare

– che bisogna rimuginare sino allo sfinimento per trovare una soluzione

– che rimuginare aiuti ad affrontare l’evento che temiamo e a prepararsi al peggio

-che rimuginare tanto aiuti a trovare una soluzione

ecco che il rimuginio diventa sempre più presente nella nostra vita e vi ricorreremo in maniera eccessiva sino a stare male.

In realtà non lasciarsi andare al rimuginio in modo esclusivo non può che avere solo vantaggi poichè se non rimuginiamo eccessivamente:

-avremo maggiore chiarezza della situazione

-utilizzeremo più informazioni e ci confronteremo più con la realtà che non con ipotetici pensieri

-rafforzeremo la nostra fiducia nelle nostre capacità di affrontare situazioni che temiamo.

E tu quanto rimugini?

Nel prossimo articolo ti parlerò della ruminazione depressiva. Seguimi e condivi i miei articoli se ritieni possano aiutare più persone.