L'Amore Malato

Anna si è innamorata follemente di Andrea dal sorriso affascinante … è la prima cosa che l’ha colpita quando l’ha notato. Bello come il sole e capace di farla vivere emozioni da cardiopalma, è tutto quello che ha sempre voluto.

Andrea diventa lo scopo della sua esistenza, la sua assenza anche temporanea da la sensazione ad Anna di non esistere. Realizza che pur di non perderlo deve cambiare qualcosa nella sua vita e seguirlo anche in capo al mondo, in fondo ha così fame di amore che potrebbe vivere solo per lui.

Cambia il suo lavoro pur di seguirlo nelle sue trasferte, vede poco la sua famiglia e i suoi amici perché non ha tempo per loro. Annienta se stessa e la persona brillante che era perchè teme di essere abbandonata dal suo Andrea.

ragazzi abbracciati
Coppia seduta sul divano

Luisa è stata lasciata. É stato Marco a decidere per entrambi, del resto da due anni non facevano che litigare. Per Luisa è stato come una sberla senza preavviso. Sì va bene era da due anni che non andava proprio benissimo, ma non si capacitava come dopo tutto quello che aveva fatto per lui, Marco l’avesse lasciata.

Non poteva essere, non poteva accettarlo.

Marco era diventato la sua ossessione, Marco era roba sua.

Doveva riconquistarlo in tutti i modi.
Non le importava che Marco avesse iniziato un’altra relazione e non volesse più sapere di lei. Chi era questa? Voleva sapere tutto di questa donna che si era intromessa. Dove si erano conosciuti? Quando si incontravano? Perché Marco non le rispondeva più al telefono?
Era impossibile per Luisa accettare la separazione ed il distacco, stava rovinando la sua vita perché il suo unico obiettivo era riconquistare Marco ad ogni costo.

Paolo conviveva con Carla da 10 anni. Ormai la conosceva fin troppo bene, sapeva che nonostante tutto, Carla lo amava.

Del resto avevano messo su famiglia ed era arrivata la loro adorabile figliola. Si era innamorato perché era una donna in gamba, dove la trovava un’altra donna così. Però … c’erano tanti però.

Non perdeva occasione di ricordare a Paolo che fosse un fallito perché non aveva accettato un posto di lavoro che gli era stato offerto.

Spesso davanti ai loro amici lo umiliava perché era solo grazie a lei che Paolo aveva il suo posto in società e toccava sempre e solo a lei prendere tutte le decisioni in famiglia.

Denigrava il suo ruolo di padre e si presentava come la supermamma che ha usato Paolo solo a scopi riproduttivi.

Donna tiene uomo per la testa
Se leggendo queste storie ti sei riconosciuto in qualcuno di loro, se hai paura di essere abbandonato o di separarti, se vivi un senso d’inferiorità nei confronti del tuo partner, sei hai paura della solitudine, se hai un coinvolgimento totale ed una vita sociale limitata e soffri tanta gelosia a causa del tuo amore … allora fermati un attimo a pensare che sei un “love addiction”, un dipendente affettivo che vivi un amore insano e difettoso.

E' POSSIBILE USCIRNE? SI LO E'

Riconoscendo quali sono le dinamiche affettive che ti fanno star male come i ricattivi affettivi che ci fanno star male
Tollerare l’ansia che si può generare dall’avere comportamenti diversi sino ad allora avuti
Recuperare la propria autostima
Aver chiari i benefici che si otterranno riappropriandosi di se stessi

Vuoi sapere come Vincere la Dipendenza Affettiva?